Fallout – Fabio Romano
aprile 13, 2016
Human tree – Alessio Ballerini
aprile 13, 2016
Show all

La metodica del filo – Cesare Galluzzo


Artista:

Cesare Galluzzo

Curatela:

Testo:

Periodo:

Dal 23 marzo al 20 aprile 2013

Sito:

La metodica del filo, personale di Cesare Galluzzo, vincitore del Premio Nocivelli 2012 nella sezione Under 25. Con il filo si costruiscono cose, intenti, idee, abbozzi di un paesaggio che si forma attorno all’uomo. I fili costituiscono un inserimento nello spazio che ne genera uno dentro l’altro definendone sistematicamente i confini. Per questa mostra Galluzzo presenta opere site specifics che guardano e abbozzano architetture, dalle più antiche alle più contemporanee tutte insieme, formano un percorso all’interno dello spazio espositivo Adiacenze traghettando i visitatori in un pensiero più profondo su ciò che viene costruito dall’uomo in quanto essenziale per la sopravvivenza e non solo. Galluzzo racconta più storie incasellate tra di loro: la storia dell’uomo, dai simboli architettonici delle più antiche civiltà, fino alla storia della vita umana stessa rappresentata dal cambiamento delle architetture che ci ospitano e dalle emozioni che variano con il passare del tempo. Il filo in questa esposizione diviene il segno del confine che racchiude il vuoto e con esso i sentimenti, così irraggiungibili e intangibili nella loro essenza più pura e segreta. Dal simbolo della conquista dello spazio, ovvero il pozzo, fino a colonne che generano trompe l’oeil e visioni inesistenti ma all’apparenza tangibili, tutto concorre alla rappresentazione del vissuto umano e allo scaturire di diversi sentimenti nell’osservazione tangibile dell’arte che con il passare del tempo ci siamo costruiti intorno a noi e che ci circonderà anche oltre la nostra stessa vita.